999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo / Ospitalità

Previos Post

Animalform has contributed, with the following text and selection, to the section Hospitality – an interactive space by atelier mobile, part of the exhibition 999. A collection of questions on contemporary living at Triennale Milano, 11 january — 2 april 2018. More here and here.

Il luogo ideale dove essere ospiti è una casa confortevole. Del comfort, quando si è ospiti, interessa tutto, e molto più di quanto ci si badi nel luogo dove si vive stabilmente. Quando si abita uno spazio per poco tempo, pare sia l’unico carattere da rispettare, anche se il più difficile da mettere a fuoco. Poiché non è un aspetto tecnico ma più astratto, fatto di ricordi vaghi di suoni lontani, di brame grandiose, di piccolezze necessarie, e tutto è così esotico e familiare, stravagante e ordinario, elegante e funzionale. É un appartamento vicino al centro ma silenzioso di notte, una capanna nel bosco con la metro vicina, un cottage sul lago senza zanzare, un attico open space al prezzo di un letto in ostello. Comprendere il comfort è ingaggiare un conflitto col lato oscuro di sé, cercare diplomazia in un plan libre. L’abitare confortevole è in sostanza un compromesso tra diversi idee contraddittorie di abitare, è l’artificiosa intesa tra i desideri coscienti e quelli temuti: è la maligna fascinazione per l’originalità di oggetti che non si vorrebbe mai possedere.

Questa riflessione nasce dalle esigenze che in modo sorprendente emergono quando si cerca una casa su Airbnb: la possibilità di tendere l’occhio dalle foto delle abitazioni esposte, proietta sull’aspirante ospite attese e speranze. E quanto facilmente ci si immagina nelle ampie sale di una villa costosa, o quanto difficile risulta pensare di poter riposare un una piccola camera da letto di un appartamento più minuto ma più accessibile. 

999 animalform

Previos Post Share Post :